IN PRIMO PIANO
Alta velocità, Zuccato: “la Brescia-Padova resti nello Sblocca-Italia e si aprano subito i cantieri”

Il Presidente di Confindustria Veneto interviene in vista del Consiglio dei Ministri di venerdì 29 agosto, in cui verrà licenziato il provvedimento per il rilancio del sistema infrastrutturale italiano.

«La linea ferroviaria veloce Brescia-Padova deve assolutamente rimanere tra le opere dello Sblocca-Italia e ricevere un primo finanziamento per aprire subito i cantieri».
È la richiesta di Roberto Zuccato, Presidente di Confindustria Veneto, in vista del Consiglio dei Ministri del 29 agosto, in cui il Governo dovrà licenziare l’atteso provvedimento per il rilancio del sistema infrastrutturale italiano.

«La linea Brescia-Padova, almeno nelle tratte Brescia-Verona e Grisignano-Padova – prosegue Zuccatoè pronta per avviare i cantieri entro questo 2014. Chiedo pertanto che alla Brescia-Padova venga assegnato, all’interno dello Sblocca-Italia, un primo significativo finanziamento per aprire da subito i cantieri, mentre si completano progetti e procedure per le altre tratte, compreso il collegamento su Tessera e verso Trieste. Non va poi dimenticato – continua il Presidente di Confindustria Veneto – che la realizzazione del Corridoio Mediterraneo, tra Milano e Trieste, rappresenta un impegno preso dall’Italia e dall’Europa, che è pronta a destinare fino al 30% dell’investimento, finanziamenti che altrimenti verrebbero dirottati su altri Paesi».

«Questo governosottolinea Zuccatoha dimostrato un nuovo slancio e un’attenzione particolare al rilancio del sistema infrastrutturale italiano, compreso quello dello Nordest, che sconta ritardi decennali: dagli impegni presi da Renzi all’Assemblea congiunta di Confindustria Verona e Vicenza, al Protocollo d’Intesa sul nodo di Vicenza fino all’inserimento dell’aeroporto di Venezia fra i tre HUB intercontinentali nazionali. Tutte scelte condivise da Confindustria Veneto, che ora chiede al Governo di confermare questi impegni». >>>
 
Relazioni istituzionali
Protocollo d'intesa in materia di Sicurezza sul Lavoro
Le nostre posizioni su...
Regione 2010 – 2015
Il Veneto di fronte al cambiamento
Indagini, studi e dossier
Indagini Congiunturali
Note Economiche CSC
Benchmarking:' La gestione economico-finanziaria delle regioni'
DOSSIER: Previdenza complementare negoziale
La 'questione' pensioni - Note del CS Confindustria Veneto
L'impatto della riforma previdenziale sulle imprese
DOSSIER: la sussidiarietà orizzontale negli statuti regionali